martedì 19 settembre 2017

Tanti auguri al mio piccolo grande ometto!!!

Cinque anni fa iniziava la mia avventura sul blog...ma l'avventura più intensa e meravigliosa è iniziata cinque anni prima, diventando la mamma del mio stupendo piccolo grande ometto che oggi compie 10 anni!!!!
Mi sembra davvero incredibile che sia passato così tanto tempo dal  momento in cui ho stretto tra le braccia il mio fagottino, che cercava di aprire quegli occhietti minuscoli in quel visino tutto rosso e stropicciato. Il mio piccolo grande ometto, che mi ha superato nel numero di scarpe, che mi ha quasi raggiunto in altezza...e mi dice stringendomi forte "mamma, non ti voglio bene...ti voglio benissimo!"...amore della mamma dolcissimo e sensibilissimo (si dice?...mi sa di no ma va bene lo stesso rende meglio l'idea :-D).  
E' il mio bimbone che, dopo una settimana dall'inizio della scuola, ha già portato a casa un bel dieci come voto nelle  prove d'ingresso!!! Il mio bimbone che, quando è troppo agitato ed emozionato non riesce a dormire, nonostante la lettura di metà libro delle sue storie preferite del momento...e crolla appena la mamma comincia a sussurrare la ninna nanna con la melodia di Jingle Bells ma con le parole personalizzate e creata quando era un mignon.
Per festeggiare, abbiamo invitato per la merenda a casa un compagno di scuola  e la sua mamma, che hanno apprezzato con piacere sia  il dolce che il salato :).




selfie con faccine...da stupidini :)!!!


si riesce a fare qualche foto seria...solo se preso di "nascosto". Bellissimo topino mio!!!

aperitivo...marino!!!


Non sono riuscita a preparare la torta come quella richiesta...ma il mondo di Minecraft è un po' difficile :) da riprodurre con la pasta di zucchero...ma una semplice semplice è stata comunque fatta, base in stile zebra'scake con crema al mascarpone e crema di nocciole, decorata con cioccolatini colorati, dall'aspetto  "bimbesca", ma in fondo il mio bimbo è ancora piccolino per me :)...poi focaccine, biscotti e succhi e bevande varie. Dopo cena anche il papi si è concesso una fettina di torta per continuare i festeggiamenti. E poi in linea con FaceTime con i nonni e gli zii ed anche il cuginetto, per gli auguri a distanza, in attesa di festeggiare tutti insieme. Buon compleanno tesorino bello!!! Ti voglio bene...anzi ti voglio benissimo!!! 



tutto pronto in attesa del festeggiato...le candeline ovviamente dopo sono state messe al posto giusto :)


martedì 12 settembre 2017

Rientro a scuola: focaccine-muffins

Stamattina è suonata la campanella per il rientro a scuola dei miei piccoli. Molto più assonnata la mamma rispetto a loro, che per l'emozione della nuova avventura scolastica, in quinta per il grandone ed in seconda elementare per il mio piccoletto, erano già belli pimpanti e rivedere gli amici dopo tanto tempo fa sempre un grande piacere.
Le vacanze si racconteranno oggi sui banchi di scuola e anche qui nel blog; quest'anno sono state piacevolmente lunghe, tra mare e casa dei nonni.









Le ferie del papi sono iniziate al mare, dove ci siamo riabbracciati dopo ben quindici giorni. Siamo poi stati raggiunti dai nonni e, successivamente partito anche il nonno, io ed i bimbi siamo rimasti con la nonna, la mia mami...un lungo periodo di chiacchiere, sgridate ai nani,  risate, tuffi bagni in mare e di sole...nonostante la protezione 50 in viso, mi reputo ancora bella abbronzata ...ma come dice il maritino "sei terrona" e quindi il sole non si riflette come fa con lui "polentone" ah ah :). I miei bambini si sono abbronzati in maniera diversa anche per le caratteristiche di carnagione presa dalla mami il piccolo, e dal papi il grandone ...stesso tempo in acqua, al sole, stessa crema ..il grandone è dorato e più biondo del solito ...il piccolo un "terroncello" vero con i suoi colori scuri ;).

Durante le vacanze, ci siamo strafogati di focacce, di pesce fritto e non solo...siamo stati a casa solo pochi giorni per via del vento fortissimo di maestrale...anche se di fare i compiti  non ne volevano sapere...sono riuscita a convincerli almeno a fare qualche paginetta all'ombra delle palme in giardino e qualche lettura. Adesso siamo nel mood di "Diario di una schiappa"...e la sera lo leggevo io ad entrambi prima di addormentarci.











casette speciali in giro per il paese


Abbiamo fatto lunghe scarpinate su e giù per il paese e i miei glutei ringraziano  :)...altro che palestra :). Ci siamo sorbiti il grande caldo, chiusi in casa nelle ore della siesta. Il mio piccoletto che mi diceva "mamma mi abbracci anche con questo caldo?" ed io che mi scioglievo, non solo per il calore eh eh, amore della mamma.  Poi verso sera il tuffo nell'acqua fresca  ci dava il giusto refrigerio ed i bambini non facevano una piega anche se era particolarmente gelata. Abbiamo ammirato dei tramonti meravigliosi, ogni sera diversi e spettacolari. Siamo rimasti più del solito in spiaggia proprio per l'eccessivo caldo fino a tarda serata.

giusto due persone a Ferragosto :)







Ma il rientro è stato piacevole ovviamente perché dopo tanti giorni abbiamo riabbracciato il nonno prima e poi la sera il papi, già al lavoro dagli inizi di agosto e poi non vedevamo l'ora di riabbracciare anche il mio nipotino bellissimo, che in un mese era già cresciuto tantissimo ed i cuginetti stentavo a riconoscerlo come il piccolino di casa :).
Il mio grandone alla domanda come sei stato in queste vacanze mi ha risposto  #disagio e #top come gli hashtag del canale "Super" ...disagio perché per ben due volte è stato punto da una tracina, un pescilino terribile che si camuffa nella sabbia sott'acqua, inietta il suo veleno e fa un male cane...il rimedio immediato è la sabbia bollente o l'acqua altrettanto bollente, grazie al bagnino per il suo aiuto immediato...anche il piccolino ha avuto il suo disagio...una puntura sulla guancia di una mosca cavallina, altra bestiaccia di cui in conoscevamo l'esistenza...che però gli ha fatto gonfiare la faccina e spaventare non poco...ma con la pomata  di idrocortisone è passsto tutto...almeno sappiamo che non sono allergici a questi simpatici esseri della natura...così lezione di scienze fatta anche in vacanza :). 
#top per molte altre cose per fortuna: i tuffi con il papi, le passeggiate sulla spiaggia, i castelli di sabbia, le buche e il giro sui gonfiabili nuovi, il fritto mangiato nel "cuoppo" per la strada, le cene lungo il viale in paese, il pranzo al bar della spiaggia con la nonna...la pasta con le vongole...con le cozze al profumo di mare, preparata a casa, gelati e granite a gògò...Il nonno che si alzava presto per comprare le brioche e le focacce e andava prima in spiaggia a prendere il posto ...gli spettacoli degli artisti di strada e del circo, le pizzette mangiate in piazzetta, le corse in piazzetta...la colazione al bar prima di fare il giro al mercato...le cenette speciali nel ristorante preferito...l'astice alla catalana...gli spaghetti al gambero rosso spazzolati dai nanetti...Ferragosto con la nonna con pranzo in giardino e cenetta al ristorante, passeggiate serali, "concerto" dei cani vicini di casa prima di dormire (particolare indicato dai nanetti :D), i gatti del vicinato che sonnecchiavano nel nostro giardino, conoscenze con persone speciali, tuffi anche in piscina, nei giorni del maestrale, frutta e verdura a km 0, l'attesa per l'arrivo dei nonni...le barzellette in giardino nelle serate più fresche a casa. I pranzi in spiaggia con focaccia riempita con fette di pomodoro, meloni a pezzetti per il carico di potassio.  I dolcetti, il pane guttiau immancabile, l'aperitivo con la bottarga...la serata speciale con i giochi antichi con i nonni che si cimentavano con gli oggetti dei loro tempi, come la trottola (in sardo ha un nome difficilissimo da pronunciare e scrivere, in calabrese invece si chiama "strumbo) e anche il nonno si è messo in pista a giocare :)...lo scorso anno mio zio aveva cercato di insegnare ai nanetti ad usarla ma effettivamente è un po' complicato non solo per i "duemila" ma anche per noi quarantenni (mami e papi) :).

Le passeggiate al porto con il vento il più delle volte che scompigliava i capelli appena messi in piega - quelli della nonna :)... il cous cous ...preparato in piazza. Il top è stato anche vedere i miei ometti che si cimentavano a piantare l'ombrellone quando il papi ed il nonno erano già rientrati a casa. Davvero fantastici. E' stata una lunga vacanza, all'insegna del cibo e del divertimento. Dopo il mare siamo stati qualche altra settimana dai nonni e poi il rientro in città ha permesso di riprendere il mano la giusta routine per ripartire pieni di energia ed entusiasmo per l'avvio di un nuovo anno scolastica. Rientrati a casa, tra svuotare le valige e riempire le lavatrici, rimane comunque una montagna di panni di stirare...ma possono aspettare e anche la mia schiena ringrazia in questo senso, visto che ho preso un simpatico strappo nel tentativo di insegnare al mio piccoletto ad andare in bici...ma ciò non mi ferma dall'impastare il pane e a preparare deliziose merende per i miei bambini, come queste simpatiche focaccine-muffins dai vari gusti assortiti. L'impasto ormai lo faccio quasi ad occhi chiusi ed è sempre una grande soddisfazione vedere il risultato finale e l'apprezzamento da parte dei miei piccoli e grandi commensali.






giovedì 6 luglio 2017

Tanti auguri al mio piccolinooooo!!!

Esattamente ventitré anni si chiudeva la mia avventura  alla scuola superiore con la prova orale dell'esame di maturità...sedici anni dopo in quello stesso giorno o meglio la notte veniva alla luce il mio piccolino, che oggi festeggia ben sette anni!!!!


alla festa della scuola a cantare a squarciagola :)

A differenza del fratellone, lui è venuto fuori dal panzone velocemente, nel giro di un paio d'ore era già tra le mie braccia :). Auguri piccolo tesorino della mamma. E' già grandissimo!!! Lui ha invece appena iniziato la sua avventura scolastica finendo alla grande il primo anno di elementari. Un anno impegnativo a livello di sensazioni,  perché il distacco risulta sempre difficile, ma si è impegnato tantissimo ed i risultati si vedono dalla bellissima pagella e adesso che è  in vacanza non si tira indietro quando la mamma rompina dice che è il momento di fare i compiti :).







Tu sei il mio piccolino anche se il cuginetto nuovo arrivato  é molto più piccolo di te e insieme a te festeggia oggi il suo primo mese...sei contento di condividere questo festeggiamento a condizione che i regali siano tutti per te :D e non vedi loro di sapere cosa c'è dentro ai pacchetti :).
Ti voglio bene piccolo topino, stai crescendo davvero "infrettissima" ma è giusto che sia così...dobbiamo impegnarci però ad imparare ad andare in bici perché ci tieni moltissimo a far vedere al tuo fratellone che sei capace anche tu. Sei il mio piccolo coraggioso, non ti fai spaventare dai vari insettini che si trovano nel giardino, nell'orto o al parco  e li prendi con le mani senza troppi problemi, per la gioia della mami :)...sei un piccolo avventuriero ti piace stare a contatto con la natura e assaggiare i frutti che essa offre, a volte anche senza chiedere alla mamma se si può...ma al momento sono frutti di alberi e piante che conosciamo e allora sai che non mi arrabbio se non mi chiedi il permesso. 




La torta che ha scelto è un po' come lui,  ricca di tante emozioni che si alternano  nell'arco della giornata. Spero che il risultato sia soddisfacente, ma con la collaborazione e l'amore lo sarà sicuramente. Tanti tanti auguri amore della mami!!! 



il disegno della torta :)

sabato 1 luglio 2017

Raccolto dell'orto: fiori di zucca ripieni!

Stamattina sveglia all'alba, tra il canto degli uccellini ed il fischio del trenino seppur in lontananza, che collega il paesino alla provincia emiliana, dove abitano i nonni. Sarà che ieri sera sono crollata prima io dei bimbi, mentre raccontavo la storiella della buonanotte, alle 22.30 già dormivo mah :). Anche il mio piccino si tira su già  pimpante :( "dormi amore" gli dico "è ancora notte!" E per fortuna si  gira e si riaddormenta. Ma lo sento agitato, sa che oggi inizia Luglio e tra qualche giorno compie gli anni e non sta più nella pelle all'idea della festa e dei regali :). 
Dai nonni, nonostante ognuno abbia a disposizione il proprio letto, dormiamo in compagnia, mentre il papi è al lavoro nella città meneghina e, in questi giorni che le temperature sono precipitate di un po' di gradi, confesso che mi fa piacere avere le mie due "stufette" :) nel lettone.
Mentre scrivo il mio blogghino iniziano ad entrare in camera le prime luci dell'alba.
Il camioncino della nettezza urbana con la "delicatezza" di un elefante arriva a svuotare i bidoni e intanto qualcuno inizia la sua corsetta mattutina e le signore chiacchierone iniziano a portare a spasso i cagnolini, lungo il viottolo acciottolato che costeggia la casa dei nonni, e porta al grande parco fino in centro al paese. . Tra poco anche il mio papi si sveglierà per andare a gestire l'orto. 
Con il post precedente, ho "scatenato" la curiosità sui ceci freschi :). Ebbene la loro consistenza ricorda un po' la tenerezza dei piselli freschi,  con il sapore ovviamente dei ceci :).


In questi giorni di pioggia però mi sa che la produzione è quasi finita. Mentre continua quella dei fiori di zucca, che io e la mia mami non sappiamo più in che modo preparare :). 


Tra fritti, frittate, risotti e pasta asciutta, in questo modo piacciono molto ai miei bimbi, abbiamo provato nei giorni scorsi a farli ripieni con la ricotta. Buoni buoni ma bisogna farne un bel po' di teglie per soddisfare i palati di tutta la famiglia, visto che poi in cottura si riducono molto. E la preparazione risulta un po' lunghetta tra togliere il pistillo, lavarli e riempirli. Ma tra una cosa e l'altra noi riusciamo anche a ripassare scienze con il mio grandone, che mi aiuta a riconoscere le varie parti del fiore :). 




Uniamo quindi l'utile al dilettevole! Ho provato anche una versione chips sempre al forno e qualcuno è venuto fuori croccante altri invece più grossi si sono impregnati troppo di olio anche se ne ho usato davvero un filino. 
Comunque continueremo ad ingegnarci per come gustarli,  poi sono a km davvero "zerissimo" e quindi ancora più buoni :).
Nei giorni scorsi ho preparato finalmente anche la versione dei falafel di fave, che avevo mangiato anni fa a Sharm e che avevo preparato poco dopo con le fave fresche, come avevo scritto in questo vecchio post... quelli di ceci ormai li ho fatti un sacco di volte e riscuotono sempre grande favore e anche questa con le fave secche è piaciuta ai grandi ed al mio piccino. Il mio grandone sto' giro non ha voluto fare manco un piccolo assaggio. Il mio fratellino invece ha apprezzato :) e anche il mio papà che è sempre un po' restìo a nuovi sapori, avrà preso da lui il nipotino mah :)!!??! 






Per la ricetta dei fiori di zucca ripieni mi sono ispirata alla rivista Cipiacecucinare, creata da alcune foodbologger, che seguo anche su IG. Non ho fatto il passeggio nell'uovo e poi nel pangrattato, ho semplicemente spolverizzato di pangratto sopra e aggiunto un gocci d'olio per creare la crosticina.
Non faccio pubblicità perché non è mio interesse ma se una cosa mi piace lo dico e lo scrivo apertamente, così come mi piace la rivista della Coop, che riesco a prendere più spesso quando sono dai miei, come in questo periodo, e nella quale trovo tante ricettine che mi ispirano per la stagione estiva.



Adesso vado a fare colazione con un bel te al gelsomino, il preferito del mio grandone, caldo caldo vista l'aria frizzantina, che non fa sembrare neanche di essere già al primo Luglio, e mi gusto qualche fettina rimasta di salame di cioccolato, preparato con alcune cuzzupe,  che mia mamma aveva conservato in freezer, subito dopo il periodo pasquale. Ho già provato a farlo diverse volte e viene sempre buonissimo, variando un po' la quantità di cioccolato e facendo qualche piccola aggiunta, come in questo caso, invece del cacao ho unito all'impasto alcuni biscotti pandistelle. Utilizzo la preparazione senza uova, più leggera e adatta anche ai bambini. Perfetta per la colazione, la merenda e anche come dolcetto dopo cena.








domenica 25 giugno 2017

Giornata speciale dai nonni: cheesecake senza cottura!!!

Domenica pigraaaa...come direbbe il mio piccolino con la voce strana da grande stando sdraiato sul divano :) per il caldo!!!


Oggi invece è stata una domenica leggermente più fresca dal lato metereologico ma intensa e attiva dal punto di vista delle emozioni con il nipotino venuto per la prima volta a casa dei nonni. È stato bravissimo e grazie ad una ciucciata e ad una dormita anche la mami è riuscita ad uscire di casa e a rilassarsi un pochino e a mangiare in qualche modo. Io sono riuscita a tenerlo in braccio un po' e a spupazzarmelo senza esagerare, visto che aveva appena finito di mangiare e doveva fare il suo bel ruttino :). Stasera ho provato a spiegare ai miei piccoli perché io magari lo tengo in braccio di più rispetto agli altri (eh eh è più forte di me non prenderlo su) e spero che piano piano si abituino anche a questo...già lo vorrebbero sempre toccare e avere vicino, anche se il piccolo fa ogni tanto qualche crisi magari per qualche sciocchezza o parola detta in modo strano. 
E stasera siamo riusciti a concederci anche una pizza insieme, oltre al pranzo preparato dalla nonna a base di penne al ragù, vitello tonnato, verdure grigliate, fagiolini e cetrioli dell'orto del mio papi. Come dessert ho voluto provare una cheesecake senza cottura vista su Instagram da @petitepatisserie a base di biscotti pandistelle e in mia aggiunta alcuni di quelli al cacao ripieni, e crema al mascarpone, formaggio spalmabile e qualche cucchiaio di crema di nocciole, decorata con ribes e ciliegie bio, prese al mercato qualche giorno prima. Buonissima e spazzolata  velocemente. Mi sa che bisogna fare doppia dose per riuscire ad averne due fette a testa per tutta la famiglia.
In settimana io e la mia mami abbiamo occupato i pomeriggi chiusi in casa con l'aria condizionata preparando i cappelletti richiesti dalla neo mammina e nonostante il caldo siamo riusciti a coinvolgere anche i bimbi e la piccola treenne vicina di casa :). La sera qualche passeggiatina insieme alla nonna a cercare un po' di fresco e al rientro un gelato sotto il portico in compagnia anche del nonno sempre impegnato ad innaffiare le sue piantine. Anche la micia con questa afa cerca refrigerio sull'albero del fico. In questi giorni il nonno ci ha deliziato con qualche ortaggio e persino i ceci freschi, che adoro e che mi riportano con il loro profumo e sapore a quando ero piccola a casa dei miei nonni. Il mio papà è riuscito in questi anni a far crescere qualche piantina ma si riesce ad avere solo qualche cece come stuzzichino, perché questo legume avrebbe bisogno di un bel pezzo di terra solo per se' per riuscire ad averne una quantità tale da far seccare ed avere una scorta per l'inverno. Ma a noi piace far scoppiare il baccello e mangiarli appena raccolti e scaldati dal sole :). 
Come le pesce deliziose, morbide, ripiene di amaretti e leggermente amarognole per via del cacao sopra, cotte in padella con il vino bianco e gustate come dessert nel pranzo di domenica scorsa in compagnia dell'altro mio fratellino, che oggi non è passato da casa per via di un impegnativo weekend fuori città. Domenica pigra...quindi decisamente no, infatti anche i piccoli dopo aver salutato gli zii ed il papi rientrato nella città meneghina, sono crollati nel giro di poco tempo, senza troppa fatica e senza riuscire ad ascoltare la storiella della buonanotte fino in fondo...motivo per cui sono riuscita a scrivere un nuovo post dopo così poco tempo sul blog. Ma si sa certe emozioni non si può aspettare troppo a descriverle altrimenti passa l'entusiasmo del momento e non si trovano le parole giuste...anche se in alcuni casi quello che vorrei scrivere non viene così spontaneo come lo immagino prima di digitare i tasti sul computer. Ma va bene così...

anche una tazza di te alla menta caldo riesce a rinfrescare :)



i ceci freschi appena usciti dal baccello :)








lunedì 19 giugno 2017

Piccole grandi soddisfazioni: grissini stirati e non solo.

In questo mese di assenza dal blog abbiamo avuto diversi eventi importanti in famiglia :). In primis la Comunione del mio grandone.





Il mio ometto vestito di tutto punto era davvero molto emozionato quel giorno perché non sapeva esattamente cosa sarebbe successo. Era preoccupato soprattutto  per il sapore della particola, così come gli altri bambini che guardavano il compagno o la compagna precedente per vedere che faccia facesse appena veniva consegnata. Davvero divertente poi scoprire che il sapore non è niente di che ma è il simbolo che rappresenta ad essere importante :). La festa insieme ai nonni ed agli zii è stata perfetta, prima il rinfresco a casa. Avevo preparato qualcosina io come dolcetti di pasta di mandorla, la mia torta caprese supercollaudata, grissini stirati, focaccine, pizzette, biscotti e naturalmente la confettata e poi il pranzo fuori a base di pesce e la buonissima torta con crema chantilly.


il mio ometto alle prese con i regali ricevuti :)



Giusto perché avevamo poco da fare, il giorno prima avevano partecipato anche alla festa della scuola con la consueta camminata per il quartiere e poi giochi, spettacoli, ricchi premi e cotillon con la lotteria.

Tra gli invitati alla Comunione abbiamo avuto il piacere di avere anche il mio fratellone e la sua bella mogliettina con il suo mega pancione...la scadenza del parto era imminente ed eravamo tutti un po' in apprensione. Il piccolino invece se ne è stato buono ed una cicogna un po' turbolenta lo ha portato ben due settimane dopo. E ieri ho avuto il piacere di prenderlo in braccio. Ora non sono solo mamilu ma anche zialu :). E' un nipotino bellissimo, mignon, ed i cuginetti hanno preso molto bene il suo arrivo, anche se il mio piccoletto manifesta un po' di gelosia più per la paura che lo tenga io che altro.  Entrambi i cuginetti nominano in continuazione il piccolino e lo prendono in considerazione anche tra i loro giochi e disegni :). Vorrebbero anche tenerlo in braccio e poterci giocare insieme ma è ancora un po' prestino :). Ed è una grande emozione vedere il mio fratellone così grande tenere questo esserino minuscolo, che sembra scappare da tutte le parti. Davvero una tenerezza immensa!!!
Adesso che è finita la scuola e con la consegna delle pagelle, sono iniziate ufficialmente le vacanze dai nonni, i cuginetti possono vedere il piccolo di famiglia un pochino più spesso e riempirlo di disegni regali e bacini.
Oggi infatti il papi è andato a ritirare le schede di valutazione e leggerle è davvero una grande soddisfazione per il grandone senz'altro perché dimostra sempre di impegnarsi tanto  ed anche per il piccolino che nonostante le reticenze e la fatica di andare fisicamente a scuola tutte le mattine, ha comunque sempre dato ottimi risultati e la pagella ne è la prova concreta insieme alle parole dette dalle maestre, partite nel primo quadrimestre con voti bassissimi per tutti, alla fine dell'anno scolastico si sono invece scatenate con grande piacere per noi e per i bambini, che si sono davvero dati molto da fare. Piccoli grandi ometti crescono :).





E anche piccoli attori...qualche giorno prima della fine della scuola il mio grandone e la sua classe hanno messo in scena una recita a tema Mary Poppins.



 e sono stati tutti davvero bravissimi ed il mio bimbo mi ha sorpreso per la sua verve da attore provetto. Complimenti a tutti i bimbi ed alle maestre per il grande impegno che mettono in queste attività. E finalmente dopo tanto lavoro,  inizia il periodo di relax e ogni tanto qualche compitino ci scappa prima delle vacanze vere e proprie al mare. Io ed il papi abbiamo avuto una piccola anticipazione nel weekend del 2 giugno e con l'occasione abbiamo avuto modo di rinfrescare la casetta. Ed è sempre piacevole rivedere i magnifici colori del mare e del suo paesaggio intorno.



Con i grissini stirati preparati per la Comunione del mio grandone, ho avuto anch'io la mia piccola grande soddisfazione con questo commento su IG dal grande maestro Giovanni Gandino, seguendo proprio una sua ricetta.